051 68 11 411

info@cfp-futura.it

martedì 28 settembre 2021
Tu sei qui : Pubblica Amministrazione  >  Progetti Europei  >  Progetti  >  Progetto ENNEADI
Progetto ENNEADI - European Network in Nutritional Education for Acquired Disabilities
ENNEADI è un progetto transnazionale co-finanziato dal programma comunitario Erasmus+ KA2 - Partenariati Strategici nel settore della Istruzione e Formazione Professionale all'interno del bando EAC/A02/2019 (Invito a presentare proposte 2020).
Sito Web & Social
Sito Web: www.enneadi.eu
Sito Web in Italiano: www.enneadi.eu/?lang=it
Facebook: www.facebook.com/enneadi.eu
Twitter: twitter.com/enneadi
Obiettivi

Il progetto ENNEADI si rivolge principalmente ai professionisti che, con ruoli diversi, lavorano e assistono le persone con disabilità acquisite, con particolare riferimento a disabilità neurologiche derivanti da un evento traumatico (es. dopo una lesione cerebrale o del midollo spinale).

La condizione "sedentaria" di questi soggetti impone una attenzione particolare a comportamenti sani e buoni stili di vita legati all'alimentazione, al fine di prevenire patologie come sovrappeso ed obesità, diabete, malattie cardiovascolari.

Per questo motivo è importante sensibilizzare e rendere maggiormente consapevoli i professionisti sopra menzionati circa l'importanza del loro ruolo verso la qualità della vita e le buone pratiche alimentari di questi soggetti non autosufficienti.

Nello specifico, il progetto intende:

  1. Far sì che i professionisti e gli stakeholder coinvolti migliorino le loro conoscenze sulle buone pratiche (a livello europeo) relative alla qualità della vita, al benessere e alle pratiche nutrizionali a favore di persone con disabilità acquisita;
  2. Avviare una revisione metodologica di nuovi percorsi formativi volti ad insegnare in modo innovativo, flessibile e aperto le suddette materie a professionisti con una diversa educazione e formazione professionale;
  3. Sensibilizzare gli enti partner, gli stakeholder locali, le istituzioni e le reti europee sull'importanza delle pratiche relative alla qualità della vita e ai buoni standard alimentari per garantire il benessere delle persone svantaggiate, come le persone con disabilità acquisita.
Azioni

Il progetto prevede la realizzazione di 4 Output Intellettuali:

  • Linee guida sulle metodologie e pratiche formative ed educative a favore dei professionisti che lavorano abitualmente con persone con disabilità acquisita, facendo un bilancio delle più recenti ricerche scientifiche nel campo delle scienze umane, della salute, della qualità della vita, etc.;
  • Progettazione e sviluppo di un corso rivolto a tali professionisti sulle abitudini alimentari preventive e sulla qualità della vita;
  • Realizzazione de un corso e-learning rivolto a tali professionisti sulle tematiche progettuali;
  • Raccomandazioni politiche che contribuiscano alla promozione di moduli formativi strutturati sulle abitudini alimentari sane e corrette per le persone con disabilità acquisite nelle istituzioni e enti che offrono corsi di studio e di aggiornamento per professionisti.

Il progetto realizzerà anche:

  • 2 eventi di formazione congiunta di breve periodo (in Italia e Spagna), uno per l’analisi delle buone pratiche esistenti in tutta Europa nel campo delle iniziative educative sulle abitudini alimentari preventive e sulla qualità della vita, l’altro per testare il corso rivolto ai professionisti;
  • 4 eventi moltiplicatori di disseminazione (in Italia, Spagna, Lituania) durante la Giornata Europea dei Risvegli 2021 e 2022, per la presentazione dei prodotti del progetto.

Il primo evento di formazione online del progetto, a Gennaio 2021, guidato da docenti del Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita dell'Università di Bologna, è rivolto a professionisti che operano con persone con disabilità acquisita, in particolare disabilità neurologica acquisita dovuta a un evento traumatico: la formazione si compone di una prima parte di visione individuale di video e di una seconda parte che prevede 2 incontri su piattaforma digitale (19 e 20 Gennaio 2021 dalle 14:00 alle 17:00).

Si affronteranno le seguenti tematiche:

  • Il concetto di disabilità acquisita e le problematiche che i soggetti presentano in termini di aderenza ad uno stile di vita sano;
  • L'importanza dell'alimentazione sana per le persone con disabilità acquisita.

Oggetto di questi incontri sarà la discussione di eventuali progetti in atto o passati che abbiano puntato a diffondere i concetti di stile di vita sano nella popolazione affetta da disabilità acquisita.
I partecipanti avranno quindi l'opportunità di confrontarsi su questi temi con i partecipanti al progetto (italiani, spagnoli e lituani) e con altri professionisti che operano in questo campo (fisioterapisti, medici, logopedisti, terapisti occupazionali, infermieri, dietisti, nutrizionisti, educatori professionali / sociali, psicologi, assistenti sociali, esperti in attività fisica preventiva e adattata,…).

Risultati

I principali risultati attesi di ENNEADI sono:

  • Definizione di metodologie educative innovative sviluppate in collaborazione con partner esperti e validate attraverso una peer review da parte della rete del progetto, in particolare nel campo delle pratiche e dei servizi per una buona qualità della vita e nutrizione delle persone con disabilità acquisite;
  • Progettazione, sperimentazione e diffusione di strumenti educativi volti a fornire contenuti professionali sulle buone pratiche nutrizionali, da utilizzare su piattaforme e altri strumenti e-learning flessibili.
Capofila
Futura Soc. Cons. r. l. (San Giovanni in Persiceto - Italia)
Partenariato
  • Università di Bologna - Dipartimento per gli Studi sulla Qualità della Vita (Italia)
  • Nueva Opción, Asociación Daño Cerebral Adquirido de Valencia (Spagna)
  • Siauliu Universitetas (Lituania)
Partner Associati
  • AUSL di Bologna - Unità Operativa di Neuroriabilitazione dell'IRCCS Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna (Italia)
  • Associazione "Gli Amici di Luca" Onlus (Italia)
  • Associazione "La Rete" (Italia)
  • Regione Örebro County (Svezia)
Durata
Il progetto ha una durata di 24 mesi (3 Novembre 2020 - 2 Novembre 2022)
Budget
Il progetto ha ricevuto una sovvenzione di € 253.255,00
Ente Finanziatore
Progetto n. 2020-1-IT01-KA202-008557, cofinanziato dal Programma Erasmus+ dell'Unione Europea.
Agenzia di Riferimento: Agenzia Nazionale Erasmus+ - INAPP

NEWSLETTER
CERTIFICAZIONI



Reg. n.: 10878-A
ISO 9001:2015

CONTATTI

San Giovanni in Persiceto (BO)
Via Bologna, 96/e
Tel 051/6811411 Fax 051/6811406
E-mail info@cfp-futura.it

San Pietro in Casale (BO)
Via Benelli, 9
Tel 051/6669711 Fax 051/6669708
E-mail info-spc@cfp-futura.it